Crea sito

Ricordando Luigi Cafaro detto “Cici”

Liquilab e Antonio Castrignanò

Caro Cici,
e chi si dimentica la tua vitalità e il tuo essere alla mano?!!!
Siamo stati fortunati ad incontrarti e ad entrare nella tua casa dove ricordiamo ancora che condividemmo insieme il pranzo con focaccia (che tu stesso andasti a comprare al forno) e vino. Era il 23 Settembre 2013.
Seguirono vari incontri nell’ottobre 2013 per organizzare un percorso culturale e turistico tra Calimera, Corigliano D’Otranto e Sternatia e, al termine del progetto, hai continuato a telefonarmi a casa per sapere come stavo e quando ritornavo a trovarti.
E ancora quando venisti il 16 Febbraio 2014 a Liquilab con la tua armonica a bocca nell’ambito di una serata “Dalla Grecia alla Grecìa. Viaggio tra poesie canti e tradizioni” insieme a Raffaele Maisto, alla famiglia Sicuro e con cibi a tema preparati da Sheila Leo… una serata che non finiva più! Tu non finivi più.
E ritornasti anche nel 2018 nella Scuola Estiva di Storia delle Tradizioni Popolari sulle minoranze linguistiche in piazzetta Dell’Abate.
No, non te ne vai, tu resti… resti tra le infinite pagine e quaderni scritti da te, tra un’autobiografia che ha curato il prof. Eugenio Imbriani “Cici Cafaro. Io scrivo la realtà”, tra i documenti video, audio e fotografici… ma soprattutto resti nei cuori di chi ti ha conosciuto di persona e di chi ti conoscerà virtualmente attraverso tutte le testimonianze raccolte.

Antonio Castrignanò  – “Antonio mio sulla terra ogni cosa ha un principio e una fine…” Fai buon viaggio Cici mio, amico e maestro, resterai sempre parte di me.
✍️❤️


“Sono di Calimera e mi chiamo Cici, e sono l’amico di tutti gli amici, canto e suono in compagnia perché mi piace l’allegria… 97 anni son suonati e di cultura gli ho colmati, ma io non sono contento, devo arrivare fino a 100; che molte cose devo fare, devo ridere e scherzare, perché il mio cuore è gaudente in compagnia di brava gente. Gli racconto barzellette e la gente si diverte faccio rime a non finire, e la gente sta a gioire, di poesie non posso dire ne ho scritte a non finire… non sono proprio di quelli buoni ma ho scritto anche tante canzoni e di tutto questo ho fatto doni alle nuove generazioni; e se sono anziano non è colpa mia, a me piace l’allegria! Vengo da un tempo lontano ma quando sto coi giovani non sono anziano!”
📸
Grazie a @turiddu.it per le foto

Pubblicato da pizzicalive

Pizzica Live, nasce per tutti i simpatizzanti e gli appassionati della pizzica.