Crea sito

Cibo agli operatori dello spettacolo in difficoltà – Bari e Lecce

Da domani a Bari la distribuzione di cibo agli operatori dello spettacolo in difficoltà. E a Lecce teatro gratis agli artisti

L’iniziativa negli spazi del teatro Kismet sarà ripetuta ogni venerdì. Ecco come prenotare. Nel capoluogo salentino il Comune ha sospeso il pagamento della concessione d’uso dell’Apollo per spettacoli da trasmettere in streaming

Da venerdì 19 marzo gli spazi del teatro Kismet di Bari, per la prima volta, saranno messi a disposizione per la distribuzione dei sostegni alimentari ai lavoratori dello spettacolo del territorio. Al momento sono 100 i beneficiari previsti, dei settori teatrale, musicale, cinematografico, televisivo e dello spettacolo viaggiante, costretti a subire gli effetti della crisi economica seguita all’ondata di pandemia che ha portato al blocco delle attività dal vivo.

Diventa così operativa la collaborazione tra Teatri di Bari e Banco delle opere di carità di Bari, che a livello territoriale fornisce derrate alimentari alle persone in difficoltà. Un’operazione realizzata grazie al programma comunitario Fead, Fondo di aiuti europei agli indigenti, che sostiene gli interventi nei paesi dell’Unione europea per fornire cibo o un’assistenza materiale.

All’iniziativa aderiscono i sindacati Slc Cgil Puglia, Fistel Cisl Puglia, Uilcom/Uil Puglia e Agis Puglia e Basilicata. La distribuzione nella struttura in strada San Giorgio Martire 22/F (zona Stanic) avverrà ogni venerdì, esclusivamente previa prenotazione, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.30. La documentazione da presentare e i dettagli sui requisiti è disponibile al link http://bit.ly/BancoOpereTdb.

Sempre a sostegno dei lavoratori dello spettacolo la giunta comunale di Lecce ha approvato l’esonero dal pagamento della concessione in uso del teatro Apollo, sia per le iniziative che artisti e associazioni culturali del territorio intendono realizzare e trasmettere in streaming sia per la realizzazione di riprese video e registrazioni di spettacoli da distribuire in forme diverse dalla fruizione in presenza.

La concessione in uso temporaneo per una giornata ammonta a 400 euro. L’esonero sarà in vigore fino al prossimo 31 maggio e riguarderà solo la concessione in uso del teatro, fermo restando che tutte le spese resteranno a totale carico degli organizzatori, così come le responsabilità circa il mancato rispetto della normativa anti-covid.

repubblica.it

Pubblicato da pizzicalive

Pizzica Live, nasce per tutti i simpatizzanti e gli appassionati della pizzica.